Elezioni: Fassino vince a Torino. Milano e Napoli al ballottaggio

Dopo la chiusura dei seggi oggi alle 15, cominciano ad arrivare dati più certi in merito a queste elezioni amministrative che hanno interessato 11 province e 1334 comuni italiani.

A Torino sembra ormai scontata la vittoria schiacciante al primo turno di Piero Fassino. Il
candidato del Pd, con 704 sezioni scrutinate su 919, secondo i dati forniti dal Viminale è al 56,9% dei voti, contro il 27% di Michele Coppola di Pdl e Lega. Un divario che pare incolmabile, tanto che lo stesso Coppola avrebbe già telefonato a Fassino per congratularsi personalmente.

“Il voto di ieri ha smentito chi mi ha dipinto come un candidato romano. Semmai ero “straniero” a Roma ma certo non a Torino” ha dichiarato Fassino. “In questa città il fattore anagrafico è secondario. Credo che mi abbiano scelto per l’affidabilità e perché non ho gettato alle ortiche dieci anni di amministrazione di Sergio Chiamparino. E poi credo di aver riportato alla politica tanti cittadini che si erano allontanati nel corso degli anni. E questo è stato possibile perché mi sentono come uno di loro. Sono uno di loro perché sono nato nelle viscere di questa città”.

“Ogni mia energia – ha aggiunto – sarà impegnata a realizzare il bene di Torino. Voglio ringraziare Anna (la moglie) che mi ha accompagnato con generosità e dedizione”.

A Bolohna il candidato del centrosinistra Virginio Merola potrebbe riuscire a fare altrettanto superando la soglia del 50% che gli permetterebbe così di evitare il ballottaggio, ma per avere dati più certi bisogna aspettare.

Sicuramente il risultato più clamoroso e il più incoraggiante per il Pd e i suoi alleati è quello di Milano, con il candidato del centrosinistra Pisapia che non solo strappa il ballottaggio al sindaco uscente Letizia Moratti, ma si ritrova addirittura avanti di oltre sei punti. A Milano il centrosinistra non andava al ballottaggio dal 1993. Tutto è rimandato, quindi, al 29 e 30 maggio.

Pisapia è dato al 47% contro il 41,7% della Moratti. Al momento, con 420 sezioni scrutinate su 1251, il candidato del centrosinistra si ritrova al 48,07% contro il 41,6% del sindaco uscente.

Nel capoluogo campano, invece, il protagonista è Luigi De Magistris dell’Italia dei Valori. Il candidato del Pdl, Gianni Lettieri, si trova al 40,5% e, a sorpresa, ha come diretto inseguitore proprio il candidato dell’Idv con il 26,6% e non Mario Morcone, candidato “ufficiale” del centrosinistra, fermo al 18,5%, mentre il terzopolista Raimondo Pasquino arriva al 9%.


loading...

8 Comments on “Elezioni: Fassino vince a Torino. Milano e Napoli al ballottaggio”

  1. Finalmente sta girando il vento. Dopo anni di sofferenza a Milano, siamo arcistufi di Formigoni, della Moratti, dei leghisti. Legalità, onestà, legge uguale per tutti.lavoro r giustizia sociale.Respirare un po’ d’aria pulita. Una speranza ai giovani.Ho 83 anni e voglio vedere questa Italia ritornare al ruolo che le compete. Buon lavoro a Fassino.

  2. @ mario ucciditi le persone superficiali e ignoranti come te rovinano l’Italia….Vai all’estero, ma sei vuoi fare meglio vai a prendere l’immondizia a Napoli tu e tutta la gente come te…..

  3. @ mario ah dimenticavo mi auguro che le madri dei coglioni come te abbiano una salpingite di massa in modo da evitare la proliferazione di individui paragonabili solo al liquido prostatico di uomini ultrasessantenni

  4. @vrenzy meglio superficiale che coglione comunista. E per tua informazione, napoli non ha bisogno di nessuno per raccogliere l’immondizia, il governo sà fare il suo lavoro grazie a Silvio. Ti ricordo che è stata all’epoca della tua sinistra che Napoli fu inguaiata dalla spazzatura

  5. ecco l’esempio di democrazia della sinistra: bravo vrenzy. Terrorista come tutta la tua razzaccia di comunisti. Bravo bravo….

  6. É Tempo di cambiamento, W sinistra..
    questo paese sta cadendo a pezzi, l italia in mano a silvio e la sua schiera si schiavi ha rovinato il paese..io per colpa della situazione lavorativa penosa che abbiamo in italia sono emigrato in svezia, spero di poter tornare un giorno..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *